Salta al contenuto principale
x

Domande e Risposte

In questa sezione troverai le domande che sono state rivolte più frequentemente a TapTrap a proposito dei nostri prodotti e le relative ricette.

Le vostre trappole non catturano insetti? Avete dubbi sull'efficacia dell'esca? Avete bisogno di un consiglio? Saremo lieti di aiutarvi!

Perché permettono di combattere le infestazioni di insetti nocivi volanti in modo ecologico, aiutandovi a ridurre l'uso di pesticidi nei vostri frutteti o aree verdi (civili). Con il riciclo di contenitori di uso comune, come le bottiglie in plastica dell'acqua minerale o i vasi in vetro del miele da 1 Kg, e la preparazione delle esche fai-da-te da noi consigliate (vedi sezione ricette), otterrete una trappola versatile, ecologica e molto economica.

Gli insetti impollinatori (api, bombi, ecc ) non hanno nessun interesse alimentare con le soluzioni da noi consigliate, visto che la loro fonte nutritiva è costituita da polline e nettare.

Il posizionamento ottimale è di almeno una trappola ogni pianta.

Le trappole vanno posizionate sulle piante nella zona che varia tra sud, sud/est, sud/ovest (ben esposte al sole) ad altezza uomo, quindi tra un metro e cinquanta e i due metri di altezza.

Le trappole vanno posizionate a partire dalle prime giornate di sole primaverile così da iniziare le catture preventive degli insetti che sono i riproduttori delle generazioni a seguire.

In generale dal primo posizionamento delle trappole si consiglia la sostituzione delle esche dopo 30-40 giorni al massimo.

Nel caso in cui dopo una decina di giorni non vi sia una cattura significativa, i motivi possono essere vari: temperatura bassa o scarsità di insetti, ma generalmente il problema è l'errato collocamento delle trappole, risolvibile cambiando il luogo del posizionamento fino a trovare il più idoneo.