Salta al contenuto principale
x

Nel frutteto oggi si rende necessaria una difesa naturale dagli insetti nocivi volanti in ambito agronomico e civile, tramite una cattura massiva continua, per ridurre sensibilmente la necessità di insetticidi chimici. 

 

Nel frutteto oggi si rende necessaria una difesa naturale dagli insetti nocivi volanti in ambito agronomico e civile, tramite una cattura massiva continua, per ridurre sensibilmente la necessità di insetticidi chimici. 

Nel frutteto oggi si rende necessaria una difesa naturale dagli insetti nocivi volanti in ambito agronomico e civile, tramite una cattura massiva continua, per ridurre sensibilmente la necessità di insetticidi chimici. 

 

Si tende a usare le trappole per vespe solo quando la frutta matura è sugli alberi: non è sufficiente.
Vespe e calabroni, infatti, sono golosi di fichi, mele, pere e quante altre sostanze zuccherine il nostro frutteto gli offre, ma quello che non sappiamo è che usare le trappole per vespe solo quando sulle piante la frutta è matura, è troppo tardi.

Le regine di velutina vanno in ibernazione a inizio inverno, molte delle quali già feconde, rifugiandosi in cavità protette, come cumuli di legname ad esempio, più facilmente in zone putride o umide, ed è proprio in primavera che escono dall’invernamento e cominciano a vagare fameliche: hanno bisogno di sostanze zuccherine (cercano polline, fiori…) per nutrirsi a dovere dopo mesi di sosta e recuperare le forze per iniziare la ricerca di luoghi adatti a costruire il nido per le future colonie.

Iscriviti a Piante da frutto

NOTIZIE DAL BLOG